logo-mini
Filiale addio? Sono 13 milioni gli italiani con un conto cor... OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Internet è il primo canale bancario col 39% dei conti correnti abilitati che per ABI sarebbero 12,2 mlioni. Ma i conti correnti online "puri" sono, secondo Of, 1,6 mlioni con una crescita del 10,1% nel 2008.

Filiale addio? Sono 13 milioni gli italiani con un conto corrente gestibile anche da internet, telefono e cellulare

La web-banca piace sempre di più e sempre più famiglie italiane usano internet, telefono o cellulare per le operazioni bancarie di tutti i giorni. Per l'Associazione bancaria italiana, che ha svolto un' indagine campione su 273 banche, sarebbero oltre 13,4 milioni i conti correnti abilitati ad almeno uno dei canali alternativi allo sportello tradizionale (internet, telefono e cellulare), con un incremento del 16% nel 2007 rispetto al 2006. Un po' più di un conto corrente su tre (il 43%) è quindi multicanale, cioè utilizzabile anche senza ricorrere alla filiale. Nel 70% dei casi, quasi il doppio rispetto al 2006 (9,4 milioni contro 6,7 milioni, + 40%), i conti correnti mutlicanale sono attivi ed utilizzati più di una volta la settimana.

Ma qual è il canale “preferito” dalle famiglie italiane e quali le operazioni più frequenti via internet o telefono? La parte del leone la fa Internet con 12,2 mlioni di conti correnti abilitati all'home banking, il 39% del totale dei conti correnti delle famiglie ed un incremento del 17% rispetto al 2006. "In effetti i conti correnti online "puri", che offrono un conto apribili online, a zero spese e con remunerazione sono di meno: - spiega Francesca Tedeschi, responsabile di Of-Osservatorio finanziario che ha pubblicato l'annuale Rapporto Home Banking e Sicurezza quest'anno anche in versione Premium, per operatori - a fine 2008, i conti online erano 1.671.000 con un incremento del 10,1% rispetto a febbraio 2008, quando è stato pubblicato il VI Rapporto Conti Correnti Online di Of, con circa 3 milioni di utenti. Un incremento al di sotto delle attese, anche se Internet piace sempre di più. Il problema riguarda, come sempre, la sicurezza soprattutto adesso che sono entrate nel settore anche le banche territoriali: nel 2009, è possibile ed auspicabile un grande balzo avanti di questo canale bancario solo se saranno prese adeguate misure per rendere l'Home Banking più sicuro, grazie a sistemi di autenticazione forte in grado di fronteggiare la piaga dei furti d'identità."

Per il VI Rapporto Home banking e Sicurezza a cura di Of i malfunzionamenti dei servizi online e i problemi legati alla sicurezza stanno frenando lo sviluppo di nuovi servizi che permetterebbero alle banche di rendere ancora più interessante il canale web: è infatti la consultazione dell'estratto conto l'operazione più cliccata con una media di oltre due volte a settimana, come conferma anche ABI, che segnala oltre un miliardo di informazioni su saldo, movimenti e condizioni di conto corrente richieste alle banche, contro i 462 milioni dell’anno passato. Una consultazione che sempre più spesso, secondo Of, avviene grazie ai servizi di alert con sms. Si usa il web per pagare le tasse, le bollette, quasi sempre con addebito diretto in conto e l'affitto e/o mutuo oltre a prestiti ricorrenti. In altre parole, si rimane online nel sito e servizio della banca per pochissimi minuti, senza provare altri servizi e senza informarsi adeguatamente.

Da sottolineare che i dati ABI riguardano il 2007 e non registrano quindi la crescita di utenti e transazione nel mobile banking che invece c'è stata nel 2008 come sottolinea il VI Rapporto Home Banking e Sicurezza di Of.: non si dimentichi che nel 2008 sono state lanciate nuove realtà mobile come Poste Mobile e che tute le principali banche online dirette hanno aperto anche servizi mobile con iPhone e smart phone. Per la ricerca Abi, invece, resterebbe invariato il numero delle famiglie che utilizzano anche il cellulare per fare un bonifico o verificare il proprio estratto conto: nel 2007 i conti attivi su questo canale sono 1,1 milioni, in linea con il 2006, mentre i conti abilitati sono 5,1 milioni, pari al 17% del totale dei conti correnti delle famiglie. I servizi più diffusi via cellulare sono le richieste di informazioni (circa 15 milioni, quasi 250 mila delle quali relative alle operazioni di trading) e quelli cosiddetti “di allerta” (oltre 9 milioni). Le ricariche telefoniche (1,2 milioni) ed i bonifici (120 mila) tra le operazioni effettuate più spesso col cellulare.

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito