I dieci anni che cambiarono la banca

… e il rapporto con il denaro. Il 2001, dopo molti esperimenti, alcuni riusciti altri abortiti, prendeva il via definitivo l’home banking italiano. Una storia fatta di successi e ripensamenti, ma che ha inciso profondamente nel costume e nell’economia della nostra società. Lo stesso anno nasceva anche Of Osservatorio finanziario, con il primo rapporto sulla banca online. Vito Di Dario, fondatore con Francesca Tedeschi di Of, racconta l’avventura degli istituti che andarono sul web
di: Armanda Livi
16 Maggio 2011
Condividi
Articoli correlati

Bollettino settembre. I trend del mese

Redazione16 giorni fa

Mutui. Il momento d’oro delle ristrutturazioni

Elisa Vannetti21 giorni fa

Pos obbligatorio? Tutte le offerte a confronto

Noemi Pizzola22 giorni fa

Sicurezza. Le (nuove) minacce del web

Elisa Vannetti36 giorni fa

Dieci anni fa, nasceva l’home banking italiano. Una storia importante, che traccia i molti e grandi cambiamenti avvenuti nel settore bancario nazionale ed europeo. E dieci anni fa Of-Osservatorio finanaziario pubblicava la prima classifica del Migliore home banking italiano. Era il 24 maggio 2001. Una storia quella dell’home banking italiano che Of sta per raccontare e rivivere in una serie di interviste ai protagonisti e soprattutto in un una grande ricostruzione del fenomeno, dal punto di vista sociale, tecnologico, economico, organizzativo che si tradurrà nella pubblicazione di un libro disponibile dall'autunno. Autore è Vito Di Dario, giornalista e scrittore, fondatore con Francesca Tedeschi, sua moglie, di Of Osservatorio finanziario, e autore tra l'altro del volume dedicato al primo anno di unità d'Italia "Oh mia Patria! Un inviato nel primo anno di unità d'Italia" pubblicato per Le Scie Mondadori. Abbiamo chiesto a Di Dario di spiegarci i perché del successo dell'home banking italiano e di dare qualche anticipazione sul libro che sta scrivendo.

Of: 2001-2011: Dieci anni di home banking italiano. Ma alcune banche pongono la loro data di nascita sul web alcuni anni prima, già nel 1998 e 1999...
Di Dario: E' vero: alcune banche, soprattutto le banche dirette, soprattutto quelle orientate a sviluppare servizi di trading online, avevano già aperto i loro siti.

Of: Stiamo parlando di …
Di Dario: …di Fineco, IWBank, Sella e Webank-gruppo BPM e anche di alcune banche tradizionali come Comit e Cariplo, CRFirenze e Rolo Banca, tanto per citare quelle più attive. Queste banche avevano il loro remote banking.

Of: Oggi le prime tre fanno parte del gruppo Intesa Sanpaolo e la quarta nel gruppo Unicredit.
Di Dario: Ma, di fatto, l'home banking moderno iniziò a essere considerato un canale interessante dalle banche nel 2001, dieci anni fa, perché, proprio in quell'anno, anche in Italia, si assistette a un incremento del numero di utilizzatori di PC da casa. Il fatto che ancora pochissime persone possedessero un computer, infatti, era la barriera allo sviluppo dei servizi bancari domestici. Secondo i dati del Rapporto Federcomin E-family 2001, nel giugno di quell'anno il numero di utilizzatori di PC in casa raggiunse i 12 milioni, pari al 21% della popolazione italiana. Il tempo d’utilizzo medio giornaliero del PC era cresciuto notevolmente tra il 2000 ed il 2001; la motivazione principale di utilizzo del PC era, nell’ordine: lavoro, divertimento/hobby, studio.

Of: E tutto questo portò alla svolta?
Di Dario: Non solo. Per la prima volta, nel 2001, “Internet” diventava la motivazione principale di uso del PC per una quota consistente di utilizzatori (il 12%, in forte aumento rispetto al 5% nel 2000); 4,8 milioni di famiglie potevano accedere a Internet. In complesso, gli utilizzatori di Internet da casa erano, dieci anni fa, 6,5 milioni (1,35 in media per ogni casa con collegamento Internet).

Pagine: 1 2 3 4 5 6 Avanti








MUTUI

Mutui. Il momento d’oro delle ristrutturazioni

Elisa Vannetti21 giorni fa

Mutui. Alla fine conta solo l’LTV

Teo Baldosan79 giorni fa

Mutui. I migliori per tutte le tasche

Elisa Vannetti113 giorni fa

Diventa socio. Hai un mutuo super scontato

Eleonora Riva126 giorni fa
CONTI CORRENTI

Of-Miglior Conto 2014. Le nomination

Redazione1 giorni fa

Depositi. I migliori (dopo le tasse)

Eleonora Riva e Elisa Vannetti84 giorni fa
ALTRE NEWS

Mutui. Il momento d’oro delle ristrutturazioni

Elisa Vannetti21 giorni fa

Mutui. Alla fine conta solo l’LTV

Teo Baldosan79 giorni fa

Mutui. I migliori per tutte le tasche

Elisa Vannetti113 giorni fa

Diventa socio. Hai un mutuo super scontato

Eleonora Riva126 giorni fa